Come diventare operatore DBN

Le D.B.N. si basano sulla “cultura della vitalità”, hanno come fine quello di ottenere la piena vitalità della persona in qualsiasi età, condizione sociale o stato di benessere. La persona viene presa in considerazione come entità vitale globale e indivisibile.

Le Discipline Bio Naturali NON sono pratiche terapeutiche o estetiche. Dalla Legge Regionale: ”…consistono in attività e pratiche che hanno per finalità il mantenimento e il recupero dello stato di benessere della persona, che non hanno carattere di prestazione sanitaria, che tendono a stimolare le risorse vitali dell’individuo attraverso metodi ed elementi naturali la cui efficacia è stata verificata nei contesti culturali e geografici in cui la singola Disciplina si è sviluppata“. Ad oggi  non esiste un diploma di operatore DBN statale o accademico.

A tal proposito per garantire la professionalità degli operatori e tutelare i cittadini, da circa dieci anni opera in Regione Lombardia il Comitato Tecnico Scientifico delle Discipline Bio Naturali ( D.B.N. ) che grazie alla legge regionale del 1 Febbraio 2005, n. 2, ha istituito i Registri Regionali degli Operatori e degli Enti di Formazione in DBN.

Questa legge ha lo scopo di valorizzare l’attività degli operatori in DBN, tutelarne la professionalità e la qualità della formazione, indirizzare i cittadini nella scelta di scuole ed operatori di comprovata competenza.

Nel Luglio 2013 nel Quadro Regionale degli Standard Professionali della Regione Lombardia si è istituito un apposito settore denominato Area delle Competenze Libere e Indipendenti in cui sono state inserite le Discipline Bio Naturali.

Per essere inseriti all’interno dei registri degli operatori in DBN è necessario:

  1. aver completato un percorso di formazione nella Disciplina scelta presso una delle scuole iscritte al Registro Regionale degli Enti di Formazione in DBN. Il programma formativo dovrà prevedere tutte le competenze, conoscenze ed abilità che rientrano in ogni caso nel generico contenitori della disciplina specifica di cui al QRSP
  2. acquisire l’attestato regionale che riconosce le competenze acquisite (quindi un importante riconoscimento, senza limiti di validità territoriale , in quanto non appositamente previsti dalla regione, nel rispetto della libera circolazione di titoli). Tale Certificazione di Competenze dovrà essere fatta presso una Scuola  di Formazione Accreditata presso Regione Lombardia
  3. presentare al Comitato Tecnico Scientifico la domanda d’iscrizione, completa di curriculum vitae in formato europeo e degli attestati conseguiti.

Il riconoscimento istituzionale delle competenze, pur non essendo un titolo abilitante, è un validissimo supporto ad una Legge Nazionale 4/2013 diretta a disciplinare in generale le professioni non organizzate in ordini o collegi e, tra queste, rientrano le professioni relative alle Discipline Bio Naturali.

L’operatore potrà lavorare con:

  • regolare partita IVA;
  • iscrizione alla gestione separata per quanto riguarda l’I.N.P.S. (codice attività 26 “Operatore per il benessere fisico”)
  • assicurazione a tutela della professione

 

Destinazione Vitalità è

Ente Membro
Comitato Tecnico Scientifico
Discipline Bio Naturali Regione Lombardia
Legge Regionale n. 2/2005

Ente di Formazione in Discipline Bio Naturali
Iscritto al Registro Regionale della Lombardia
Sez. B (Legge Regionale n. 2/2005)