Roberto Cannataro

Nasce a Cosenza nel 1970.

Ha sempre avuto una passione per la nutrizione. Anzi, visto che nel periodo tra i 13 ed i 16 anni era abbastanza sovrappeso, si può dire che sia stato il primo paziente di se stesso. Così di dedica allo sport, pratica infatti tennis, calcio, pallamano, calcio a 5 e si allena regolarmente in palestra.

Il suo percorso di studi inizia con la laurea in Ingegneria Biochimica, ma ben presto scopre che era troppo ingegneria e poca chimica…

Quindi comincia a coltivare l’altra sua passione, l’allenamento con i pesi, ottenendo il diploma di istruttore ed inizia a lavorare nelle palestre, fino a aprire una.

Ma l’esperienza che ha cambiato la sua vita è stato il periodo passato in California, dove, dopo aver conseguito la laurea in Ingegneria Biochimica ed in Scienze e Tecnologie Alimentari, ha passato un anno e mezzo, lavorando come personal trainer presso la 24hour fitness. 

Ma soprattutto entrando in contatto presso l’Università di Berkeley con JL Napoli nutrizionista di fama mondiale ed ancor di più con George Brooks endocrinologo dell’esercizio, autore di libri ed innumerevoli articoli scientifici… un mostro! Ma ancora ricorda il suo primo incontro con lui in caffetteria a parlare del più e del meno come se si conoscessero da una vita.

Poi tornato in Italia ha conseguito la laurea in Scienze della Nutrizione Umana e comincia ad esercitare la professione in maniera continua, continuando ad aggiornarsi e perfezionarsi in Italia ed in Europa. E’ tutt’ora entusiasta studente di Medicina e Chirurgia.

E’ altresì docente in varie realtà italiane quali l’Università della Calabria, la SaNIS, il Tibodywork Institute, l’editore Edi-Hermes, il gruppo 4MOVE, il CSEN, l’ASC, Alpha test.

E’ autore di libri e pubblicazioni scientifiche; collabora con l’Università della Calabria, con Federazioni sportive come FIT, FIGC e WKF.

Oltre ad avere un proprio studio di nutrizione è responsabile del settore nutrizione ed integrazione di 14 centri da Reggio Calabria a Trento. E’ nutrizionista della Benetton Treviso Rugby.

Applica le sue conoscenze in campo ingegneristico come consulente stabile per due realtà italiane che producono integratori e cibi lowcarb ed anche come freelancer.

E’ CEO dello Spinoff universitario, Galscreen, che si occupa di analisi dell’espressione genica e di microRNA.

La sua filosofia? “La dieta è come un abito sartoriale, deve essere cucita su misura, è unica e deve essere comoda!”

Settore operativo

Docente di nutrizione